ARMANDO GROSSO

Testi tratti dalla silloge "Asfalto"


Armando Grosso classe 1996 ha pubblicato la sua prima raccolta poetica con la Casa Editrice "Phasar". Tre volte pubblicato all’ interno della prestigiosa Rivista Internazionale "Poeti e Poesie" una delle migliori Riviste poetiche, diretta dal Poeta Elio Pecora.


Il 4 Novembre 2021 ha partecipato ad una puntata del Programma televisivo “Eccellenze Italiane” in Onda sul Canale Nazionale “Odeon TV”.


Stile controcorrente, fuori dagli schemi prefissati di una poetica conformata, esso ricerca la semplicità di un linguaggio che arrivi in modo incisivo con un tono deciso e non riservato. La sua poetica Underground è un rabbioso manifesto della brutalità esistenziale, della difficoltà di ingoiare il volto falso e costruito della nostra società.

 

50 euro


50 euro in tasca

dureranno una settimana?

Lotta per la sopravvivenza

in assenza

di materia prima.

Me ne fotto e guardo il cielo,

almeno lui non cerca

soldi,

però li cerco io

e tutti i miei

vagabondi.

Che di sole parole non vive

l’essere umano

ed il pane e il vino

non si comprano da

soli

e noi figli della strada

in fondo,

non abbiamo nessuno

che ci consoli.


***


Concentrarsi e autodeterminarsi


Concentrarsi per

autodeterminarsi.


Camminare con umiltà,

carismatico all’interno delle

proprie profondità.


Lottare con sacrificio

e costanza

andando avanti

oltre ogni circostanza.


***


Succube del vizio


Al mattino

guardo fisso le nuvole,

ed io,

immobile,

sono succube del vizio,

che tiene stretta ed inerme,

la mia creatività.


testi tratti da "Asfalto" - Phasar Edizioni, autore Armando Grosso