CRISTINA CAMPLONE

CONTEST POETICO "PENNINO D'ORO 2021"


Cristina Camplone, da sempre appassionata di poesie, inizia a scrivere non molti anni fa, intorno al 2014.

Dapprima le sue creazioni restano in un cassetto, poi decide di proporle ad amici e parenti, anche auto-pubblicando due raccolte dal titolo “Oltre un pensiero” e “Le nuvole corrono”.

Nel frattempo partecipa a diversi concorsi, dove viene premiata nei primi tre posti e con attestati di merito o segnalazioni.


Da sempre attratta e sensibile a tutto ciò che la circonda, continuerà a scrivere sperando di infondere nei lettori le sue immagini e sensazioni.


E poi torni


E poi torni.

Senza regole

né limiti.

I tuoi baci corrono

sulla mia bocca

assetata.

E io sono qui

tra mille pensieri

che si dissolvono

senza un perché,

sorridente

come una giornata

di sole

dopo una cupa tempesta.

Ma prima o poi

ci riuscirò.

Prima è già passato.

Poi non lo conosco.


***


Il sole chiama


Ho vissuto all'ombra

del mio vicino

degli alberi nel cammino

del mio corpo che cresceva

rinunciando al sole

che illuminava la mia strada.

Nascondevo il mio volto

i miei sogni

le mie parole.

E ora

l'ombra rimane

come il mio corpo

il mio volto.

E il sole chiama ancora

silenziosamente mi illumino

a chi non vede

a chi mi guarda.


***


Quel giorno


Tra quelle pieghe

di un respiro

annientato

di un bocciolo

chiuso e vivo

quel sogno

appena accennato

scuote un ventre

dormendo e ignaro

che ogni suo domani

sarebbe morto.

Quel piccolo seme

senza vedere e parlare

ascoltava nascosto

sperando nel sole.

Eppure, quel giorno,

soffocava d'amore.