ILARIA PEDERZOLI

Testi tratti da "Posami su un petalo di rosa"


Ilaria Pederzoli è nata a Milano nel 1978. Lavora come coordinatrice didattica e insegnante in una scuola dell’infanzia milanese. Ama le opere teatrali, visitare musei e gallerie d’arte.


Ilaria Pederzoli in questa raccolta di poesie ha deciso di partire per un pellegrinaggio, in cerca di una verità.

È un viaggio interiore, verso un luogo sacro nascosto nel profondo del suo cuore, ma ciò non toglie che sia necessario avere un bagaglio.

La protagonista è impegnata a capire cosa mettere in questo bagaglio: cosa è un peso inutile e cosa invece è un bene indispensabile.

Dentro questa storia che è come una collezione di lettere d’amore recitate allo specchio, c’è la fede, la passione, il sangue, lo zucchero filato, c’è la ruota dei pensieri che gira fino a fare male, la risata improvvisa che spezza e spiazza. Non importa se fisicamente oppure solo con il cuore, l’importante, l’unica cosa che davvero conta, è mettersi in cammino. Buon viaggio.

 

La fine, un inizio senza tempo.

Ampie schiarite e illuminate aurore

indicano i sentieri che dovremo calpestare.

Carezze e abbracci calmeranno dolori

e nessuna disperazione avrà più seguito.

Un presagio di vita ci accompagnerà.


***


Ho bisogno di ricordi

dediche scritte sui libri

carezze morbide nei momenti bui.

Nella mente freschi ripari da accaldati sospiri.

Se avessi labbra larghe per contenere tutte le parole che esistono,

ti regalerei ogni giorno un vocabolo nuovo

per proteggerti dal vuoto di questi giorni stanchi.


***


Desidero essere seme che germoglia nelle tue mani

ricevere cure per fiorire

sguardi attenti a ogni bisogno.

Desidero essere fiore che cerca le tue labbra

che accoglie ogni carezza e ti porta profumi e colori nuovi.

Desidero essere petalo tra le pagine del libro della tua vita.