MATTEO PIERGIGLI

TESTI INEDITI


Matteo Piergigli (4 Agosto 1973) è nato a Chiaravalle (An).

Si diploma nel 1992, quattro anni di vita militare come ufficiale dell’Esercito e dal 1999 è impiegato tecnico presso un’azienda che gestisce il Servizio Idrico Integrato nella provincia di Ancona.


Nel 2015 pubblica Ritagli (Casa Editrice Kimerik), nel 2016 la raccolta Notos a cinque mani (Aletti Editore) e Ritagli 2 (Arduino Sacco Editore).

Nel 2016 e 2017 partecipa a due ritiri poetici della Samuele Editore e Laboratori Poesia. Sempre nel 2017 viene inserito nell’antologia Laboratori di poesia – testi 2017 con altri otto autori (Samuele Editore).

Nel 2019 pubblica La densità del vuoto (Samuele Editore).

Tra il 2015 e il 2021 riceve riconoscimenti e apprezzamenti a diversi premi letterari.

 

Amorosi scambi

accarezzo il ricordo

l’oceano delle cose

assedia, la carne

stride senza ricompensa

si cerca l’amore


***


La nebbia tratteggia

la panchina attende

freddo l’inverno

Seppelliti legni

consumati amori estivi

le foglie abbandonate

pigro il netturbino

Il caldo sospirare tornerà

a scrivere, l’amore

non dimentica


***


letti sfatti (ti) scorgo

nelle sale d’aspetto

in forma di macchia

per non affezionarsi

alle giornate in vestaglia

perché amore è far vivere

ciò che cade


***


spettinati insieme a svegliare

lo stesso cuscino, eri quella

(con me) sull’orlo della notte

era bello sapere che eri li