PASQUALE ZUCCHI

SCANSIONI - Una silloge inedita



Pasquale Zucchi è un poeta italiano che risiede in Canada. Pubblichiamo sulla nostra rivista la sua Silloge Inedita "Scansioni".



A stento ed a fatica

scavare il solco

dove cola il pianto,

seminare di stelle

l'arato cielo

d'un mistico autunno.

Chiusi i sogni malati

nel castello del vento

spogliar la mente

e veleggiar nel nulla.

Scindere in due la Vita dalla Morte

d'un colpo d'ascia netto

e scriver versi inutili

con anelli di fumo.


***


Curvo

lungo la china della vita

lento s'attarda

il ferito tormento.

Su quel tuo volto muto

moribondo un sorriso

pazientemente screzia

la tua mesta belta'.


***


Oggi, domani, sempre

abitare con te

il tunnel della notte

e consumare insieme

l'effimero spazio d'un sonno.


***


Per cento sentieri

ho rincorso la luna

ululando

sulla cima dei colli

come un coyote malato

...e la luna si ride di me