PASQUALE ZUCCHI

CONTEST POETICO "PENNINO D'ORO 2021"


Pasquale Zucchi è un poeta italiano che vive e risiede in Canada.

Armonia defunta

Io,corvo nero

nell'immensita' bianca,

ti vedo all'orizzonte

mentre carezzi in ciel

l'arcobaleno

con le diafane tue

dita sottili

che hanno per mission

la tenerezza...

con me il tuo ricordo

tragica rimembranza

d'un'armonia defunta...

pura la tua verginita'

sboccia

come un fiore di carne,

pulsazioni violente

...nudo nel grano il sole.


***

...e si ridesta il mare


Splendore aspro e selvaggio

sei Tu

che scavi nella mia pelle

un brivido

che sempre si rinnova...

Tu

spuma d'onda che scivola

sul cuore mio che canta

e brucia il cielo.

Sei

il fiume lento che straripa

alla musica delle tue anche

popolate di primitive danze...

Tu

che m'accendi il sangue

quando scateni

la tua bocca selvaggia

e accendi il fuoco nero

nel tuo calice buio...

Tu che mi porti in dono

le tue labbra rosse di desiderio,

i seni eretti e nudi sotto la pioggia,

il grido molle d'amore

tra le lenzuola del vento...

questo sei Tu per me

...e si ridesta il mare.


***

Acqua di luna


Acqua di luna nei tuoi occhi piove,

un brivido mi torce,

un lampo silenzioso e sconosciuto

la tua cintura ubriaca...

solitudine negra,

nuda coppa del seno...

rauca la notte avanza

e dalle labbra tue d'uva d'autunno

nasce un notturno canto.

Sulla tua anca nuda

una lacrima bianca

caduta da una stella,

l'incendio nel cristallo dei tuoi occhi,

la matrice dell'utero

che odora di dolore,

la mia mano impudica

che consuma in carezze di martirio

e un canto lento s'alza

com'un'ala nel sole.

La musica dei corpi

nel sussurrio del vento

e nella trasparenza del silenzio

il segreto inchiodato

sul devastato altare.