Pennino d'Oro 2021, ecco i finalisti per la stagione "Primavera"


ANTONIO D'AURIA

Antonio D’Auria nasce a Taranto il 25/08/1961. Nel 1987 inizia la storia d’amore con Enrica che felicemente continua a Livorno dal 1991. Fra Livorno e Pisa vivono le due figlie e i due nipoti. Due amori di sempre, numero uno: la lettura a tutto tondo, segnata in particolare dalla fantascienza di Philip Dick, Philip Josè Farmer, Ursula K. Le Guin e degli italiani Vittorio Curtoni, Lino Aldani e Valerio Evangelisti. Numero due: la scrittura in versi a partire dai quaderni blù dell’adolescenza. Dal 2010 semina i propri versi nel WEB (digitare nome+cognome+poesie per credere…) e partecipa a concorsi di scrittura, spesso con ottimi piazzamenti seguiti da pubblicazione delle sue proposte in antologie. Amorevolmente accompagnato dalla moglie nella passione per la scrittura in versi, decide che per il 25° anniversario di matrimonio, piuttosto che una bomboniera, sia meglio regalare agli invitati un libro delle loro poesie d’amore. Così condivisa, nel 2014 nasce “L’amore, noi”, al momento l’unica pubblicazione cartacea. Passione parallela è il canto corale: dal 2000 canta nella sezione dei bassi nel coro pop-rock “SPRINGTIME” di Livorno del maestro Cristiano Grasso. In pensione dal 2020 dopo una lunga carriera come Maresciallo della Marina Militare, alle porte del 60° anno d’età ha iniziato a frequentare la facoltà di Lettere Moderne all’Università di Pisa.


MARA STERRORE

Mara Sterrore nasce il 30/07/1997 a Taranto.


Cresciuta in un paesino di provincia, Roccaforzata, sin dall’età di 14 anni ha avuto varie opportunità che le hanno permesso di soggiornare all’estero per diverso tempo. Oggi è una studentessa all’ultimo anno del corso magistrale in lingue moderne, letterature e traduzione presso l’Università del Salento.


Alla sua passione per le lingue, ad oggi ne

parla cinque, e per la lettura, si associa l’amore per l’architettura e la fotografia, sentimento accresciuto negli ultimi anni del suo soggiorno leccese.


Ringraziamo tutti i partecipanti a questa seconda parte del Contest "Pennino d'Oro" e li invitiamo a partecipare anche alla terza parte inviando le loro opere a concorsi.locomotiva@gmail.com