SARA SCOPIGNO

CONTEST POETICO "PENNINO D'ORO 2021"


Sara Scopigno ha iniziato a scrivere prosa all’età di quattordici anni. Solo più tardi ha scoperto di potersi esprimere più liberamente attraverso la poesia.


È appassionata di parole e lingue. Si è, infatti, da poco laureata in lingue e letterature all’università Ca’ Foscari di Venezia.





Parole in fuga E improvvisamente Le parole non dette Cominciarono a fluire Disperdendosi Scritte in ogni quaderno Ai margini dei libri Su dei fogli volanti Flusso inarrestabile dal rubinetto rotto si versavano fino a prosciugare l’anima cadendo dagli occhi carezzando le labbra sfuggendo alle dita nascoste sotto il letto fuori dalla finestra erano inafferrabili Loro erano libere ed io ero felice


***

Il cambio della guardia È tutto strade dritte Palazzi spigolosi E luci accecanti Brulicante di vita E affollato, e ricco Al cambio della guardia Il sole tramonta La luna si mostra Nella luce argentea Niente è cambiato

Tranne il silenzio


***

Uno scorcio di vita Nulla si muove Solo la brezza calda Il sole brucia tutto Qualcosa si muove Il ratto delle sabbie La vipera alle costole Il viaggiatore dorme Avvolto nel suo mantello Vicino al fuoco si gela Il ratto corre veloce Non si ferma mai Come il deserto