SONIA AGNESI

CONTEST POETICO "PENNINO D'ORO 2021"


Sonia Agnesi ha 20 anni e studia Lingue e letterature straniere all'Università di Bologna.


Scrivere è da sempre la sua passione più grande, tanto che ha vinto per la prima volta un concorso letterario nel 2011, all'età di 10 anni.


Ha ottenuto inoltre (con sua grandissima emozione) molti premi e riconoscimenti, soprattutto in quest'ultimo anno, grazie ai quali ho ricominciato a credere nella forza della sua penna.




La culla


Chissà se mi stai pensando stanotte,

Se anche tu non riesci a dormire,

Se rimani sveglio a fissare il soffitto

Nelle lenzuola soffocanti.

Vorrei addormentarmi accanto a te

Stringermi piccola piccola nella curva del tuo mento

E addormentarmi con il tuo respiro tra i capelli,

Cullata dal ritmo del tuo cuore.

Forse così troverei un po' di pace

Là dove la mente fa solo male,

Dove tempeste burrascose si abbattono

E profondi abissi di solitudine ristagnano.

Vorrei dormire così, per poterti stringere nel sonno

E tornare bambina, con la spalla di qualcuno

a proteggermi dai mostri.

Vorrei aprire gli occhi e incontrare i tuoi,

Tracontanti d'amore come il mare d'estate.

Vorrei che tu mi amassi

Tanto quanto io amo te.


***


Il valore di ogni cosa


Vedo la Speranza riflessa nei tuoi occhi

ogni volta che i nostri

sguardi innamorati

s'incontrano.


Vedo che mi cerchi con il cuore attento

e le pupille luminose,

come se per una volta

Io fossi un diamante raro.

La Speranza è che tu mi abbia capita

quando nessuno ci è mai riuscito,

è credere che la tua gentilezza

non sia solo una facciata di cartone.

La Speranza è che stavolta non sia uno sbaglio,

È regalarti il mio amore, senza paura


perché so

che te ne prenderesti cura


come si fa con ciò di cui si conosce il valore e non il prezzo.


***


La capacità di amare


Non si muore d'amore ma per mancanza d'amore.

La solitudine è un vento freddo

che si attacca alle ossa


Che tira indietro lo scheletro, che lo trattiene

Che appassisce tutti i fiori dello spirito e li stacca

lasciando ferite nell'anima e nella mente.

Ma questo vento di tempesta,

Così burrascoso e sferzante,

Può essere cessato

dalla pioggia di un pianto liberatorio

Dal sole luminoso in un sorriso

Dalla stella perpetua che brilla nel cuore di ognuno:


Perché se è vero che si muore

per mancanza d'amore


Sarà una questione di sopravvivenza recuperare

quella stella che molti chiamano

capacità di amare.